DEMOLIZIONI

Le demolizioni edili sono un lavoro tutt’altro che semplice e richiedono altrettanta perizia, se non di più, di quella necessaria per la costruzione. Ecco in sintesi alcuni accenni.

 

Demolizione controllata

Si effettua con seghe a filo diamantato, un filo di acciaio inanellato di perle di diamante industriale, distanziate da piccole molle d’acciaio e messo in movimento veloce da una puleggia rotante, che grazie a sfregamento raffreddato da getti d’acqua, premette tagli a grosse strutture in cemento fortemente armato o pietrame ed elevato spessore.

Tali operazioni possono pure essere eseguite con l’utilizzo di dischi diamantati di vario diametro che varia in base allo spessore della superficie da incidere (con il disco la nostra società riesce a raggiungere spessori notevoli fino a 1 metro, in particolare usando un disco del diametro di m. 2,20)

 

 

Martinetti idraulici

Il divaricatore idraulico, nonché la pressa divaricatrice, consentono in tempi brevissimi di demolire piccoli o grossi manufatti di cemento armato o roccia, ottenendo con un lavoro silenzioso il massimo risultato con la totale assenza di polvere.

Per sgretolare roccia durante scavi; su basi di gru, macchinari zavorrati, plinti e simili; scapitozzamento di pali di fondazione; sballamento di centine di gallerie in cemento armato.

Sono cilindri ad espansione azionati idraulicamente, infilati manualmente in fori opportuni su cemento fortemente armato, rocce e strutture tenaci; è possibile creare delle linee di rottura ben prestabilite.

 

 

Demolizione robotica

Con questo sistema viene utilizzato uno speciale robot radiocomandato che consente di operare in zone pericolose dove non è possibile la presenza umana.

L’utilizzo della macchina operatrice (robot), totalmente elettrica, è consigliato anche in luoghi chiusi ed interni, data l’assenza totale di fumi e rumori.

 

 

Demolizioni speciali

Con l’ausilio di motopompe a pressione è possibile tagliare, solo con getti d’acqua, serbatoi di stoccaggio, tubazioni, reattori e scambiatori di calore dei più svariati materiali. E’ una tecnica consigliata dove vi è rischio di esplosione ed infiammabilità, particolarmente seguita nella demolizione di serbatoi nei centri – depositi petroliferi delle aziende di stoccaggio del petrolio e del gas metano.

 

Per abbattere edifici…. Un inizio di 2008 con il botto per la EDIL TAGLIO CEMENTO Srl, che domenica 27 gennaio ha partecipato all’intervento di demolizione con esplosivo dei fabbricati del quartiere LLôt Saint Vincent de Paul di Béziers, in Francia. Dopo tre mesi di numerosissimi tagli e carotaggi effettuati dei nostri operatori finalmente lo spettacolare epilogo


Nelle foto di esempio, in due giornate, è stata rimossa totalmente una cisterna d’acqua di oltre 40 metri di altezza.